‘Avanzi Popolo’: il foodsharing di In.Con.Tra. per ridurre lo spreco di cibo e aumentare i pasti al maggior numero di persone

Arriva l’estate e con le città che lentamente si svuotano e in concomitanza delle chiusure dei negozi, si bloccano anche i servizi per gli “ultimi” che girano per le strade. Ma come ogni estate a tentare di andare incontro all’emergenza di tanti uomini, donne, immigrati e famiglie ci pensa l’associazione di volontariato In.Con.Tra. cheoltre ad essere pronta alle emergenze (caldo o freddo, l’associazione è sempre in prima linea) richiama l’impegno e la sensibilità di ogni cittadino, attraverso proposte e campagne creative che mettono in moto efficacemente la solidarietà, quella diretta, che punta a sopperire alle necessità primarie di un individuo. L’associazione In.Con.Tra. riesce, infatti, a valorizzare il senso di altruismo della cittadinanza che, a discapito dei giudizi negativi, è molto alto nella nostra città: i volontari sono abili a sollecitare la comunità per collaborare a tutelare i senza fissa dimora e le numerose famiglie in situazione di indigenza.

L’iniziativa estiva che è iniziata dalla fine di giugno si chiama “Avanzi popolo” un progetto promosso da In.Con.Tra., ma che vede il coinvolgimento di gruppi e organizzazioni del campo dell’innovazione sociale. Attraverso il concetto dello “sharing”, termine di moda in questi tempi e che significa condivisione, l’idea è di combattere lo spreco di cibo e creare un sistema che eviti che gli avanzi dei cibi delle nostre tavole vadano buttati e piuttosto vengano dati, “condivisi” con coloro che non possono permettersi facilmente un pasto giornaliero. Si vuol creare un sistema di foodsharing in cui il cibo è inserito nella rete di distribuzione di In.Con.Tra.: i volontari dell’associazione per il mese di luglio faranno tappa in diverse strade di Bari con un furgone e raccoglieranno alimenti, bevande e prodotti integri (non cucinati e non scaduti) da poter passare ai senza fissa dimora e alle famiglie della città.

Avanzi popolo è un’iniziativa che punta all’educazione e ad uno stile di vita che vuole evitare sprechi. E ancora oggi, quello di cibo, nonostante il costante incremento di povertà, raggiunge cifre troppo alte. Il sito web “avanzi popolo” aiuta a condividere cibo che, magari è in eccedenza nelle proprie case, e a scambiarlo con altri soggetti. Anche da questi particolari quotidiani si giudica il grado di educazione e civiltà di un popolo: in molti paesi europei lo sharing in riferimento al cibo, sta dando risultati soddisfacenti.

Con il concetto di “foodsharing” tutti possono essere donatori e utenti. Soprattutto volontari. Quelli di In.Con.Tra. rappresentano un vero e proprio ponte diretto che evita tante intermediazioni tra donatori e bisognosi; fino a fine luglio sono presenti nelle piazze della città per raccogliere gli alimenti (si ricorda non cucinati e non scaduti) nei seguenti pomeriggi: 11 luglio a Largo 2 giugno; 14 luglio in piazza Garibaldi; 18 luglio in corso Cavour (nei pressi della Banca popolare di Bari); 21 luglio in via Giulio Petroni; 25 luglio in via Argiro angolo corso. V. Emanuele; 28 luglio a Largo 2 giugno. Il furgone girerà in lungo e in largo la città per accogliere tutti coloro che vorranno donare alcuni alimenti. 

Fino ad ora lo staff di volontari che ha girato con il furgone è riuscito a far conoscere il progetto e ha accumulato numerosi alimenti per i bisognosi. Nonostante le inevitabili difficoltà estive per il volontariato, il popolo riesce ad essere generoso.

Per combattere lo spreco di cibo, evitare gli avanzi, una delle soluzioni è poter far mangiare il maggior numero di persone.

Fonte: Giornale di Puglia – Luigi Laguaragnella 10/07/2014

Categories: Parlano di noi

No comments yet, be the first to leave one!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*