Comunicato Stampa: Avanzi Popolo 2.0, di cosa si tratta

Avanzi Popolo 2.0 è un progetto ideato e sostenuto dall’associazione di promozione sociale Onlus ‘Farina 080’, nata con l’obiettivo di attivare azioni contro lo spreco di cibo, a partire dalla costruzione di canali di contatto tra i luoghi dove si produce lo spreco (famiglie, dettaglianti e ristoratori) e i luoghi del bisogno. Il tutto attingendo a due risorse ampiamente inutilizzate: il cibo che rischia di essere buttato e la disponibilità di tempo della comunità.

Avanzi Popolo 2.0 rappresenta l’evoluzione di una sperimentazione attivata nel 2014 grazie all’idea elaborata da un gruppo di persone impegnate nel campo dell’innovazione sociale, del commercio equo e della solidarietà, desiderose d’introdurre modalità innovative nell’ambito della gestione del cibo a rischio spreco.

Secondo un’analisi realizzata nel 2011, la FAO stima gli sprechi alimentari nel mondo in 1,3 miliardi di tonnellate all’anno, pari a circa un terzo della produzione totale di cibo destinato al consumo umano. La maggior parte di questi si concentra nelle fasi finali della filiera agroalimentare, ossia, in particolare a livello di consumo domestico e ristorazione. In questo contesto l’Italia non fa eccezione, con il 42% dello spreco legato al consumo domestico, pari a 76 kg di cibo procapite per anno.
Un dato che fa il paio con quello legato alla crescita della povertà: aumentata significativamente nell’ultimo anno dal 26,3% al 29,9%, senza dimenticare il raddoppio della percentuale di persone che non può permettersi un pasto proteico (dal 6,7% al 12,3%) (Istat).

Da qui l’idea di Avanzi Popolo 2.0 di realizzare una serie di attività di sensibilizzazione e di educazione rispetto alla gestione delle eccedenze di cibo che rischiano di finire in pattumiera. In questi mesi ne sono state realizzate diverse: dalla distribuzione in piazza di pane e marmellata (surplus di produzione di un azienda dolciaria e panifici), fino all’organizzazione di laboratori educativi o alla donazione di alimenti da parte di soggetti legati alla ristorazione, che poi sono stati messi nella disponibilità di alcune famiglie bisognose di Bari.

In parallelo a queste attività è stata realizzata una piattaforma web (www.avanzipopolo.it) che, per la prima volta in Puglia, permette di testare il foodsharing: una pratica assai diffusa in Europa che offre uno strumento rapido e innovativo a chiunque abbia voglia donare cibo in una logica one-to-one, in forma del tutto gratuita e finalizzata alla costruzione di una comunità sempre più sostenibile ed inclusiva. Del resto lo spreco investe soprattutto le piccole quantità di cibo e il foodsharing offre una prospettiva di condivisione che non è soltanto orientata al contrasto della povertà, ma alla costruzione di pratiche sempre più sostenibili ed inclusive.
L’obiettivo è superare la dicotomia donatore–beneficiario e costruire uno strumento che consenta alle persone, indipendentemente dalla propria condizione di reddito, di condividere il cibo in eccesso o a ridosso della scadenza per evitare sprechi. Il foodsharing rientra quindi fra le esperienze di economia collaborativa, in cui le persone costruiscono relazioni e creano valore e forme di scambio e dono.

Avanzi Popolo 2.0 per funzionare ha bisogno di una comunità che lo sostenga. Come? Attivandosi in prima persona per donare/scambiare cibo, accrescendo la consapevolezza collettiva sul tema del non spreco e impegnandosi sul proprio territorio affinché si diffondano nuove pratiche.

Info:

www.avanzipopolo.it

fb: avanzi popolo 2.0

mail: info@avanzipopolo.it

Categories: Press kit

No comments yet, be the first to leave one!

Lascia una risposta

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>